Sapevate che é illegale fotografare la Torre Eiffel di notte?


È uno dei monumenti più fotografati e riconoscibili della storia moderna, ma lo sapevate che è illegale fotografare la Torre Eiffel di notte?

In base alla legge sul copyright dell'Unione Europea, qualsiasi opera artistica, sia essa una foto, una pittura, una canzone o addirittura un edificio, è protetta "per tutta la vita del suo creatore, e fino a 70 anni dopo la sua morte".

Il buon senso generalmente prevale, in quanto molti paesi applicano una legge sulla "libertà di fotografare il panorama", in base alla quale la fotografia del paesaggio è permessa sulla base del fatto che questi elementi coperti da copyright non sono poi utilizzati commercialmente .

La Francia è uno dei paesi che hanno scelto di rinunciare alla "libertà di fotografare il panorama" attraverso una lacuna del diritto dell'UE.

Infatti il creatore della Torre Eiffel, è morto nel 1923 ma, essendo la torre nata come una installazione artistica significa che il copyright è scaduto nel 1993.

Tuttavia, le luci installate sulla Torre nel 1985 sono considerate un'opera d'arte indipendente, e quindi il diritto di fotografare legalmente la struttura di notte slittano fino al 2055.

Detto questo, ci sono pochissimi casi in cui il detentore del copyright agisce contro qualcuno che usa una foto della Torre Eiffel di notte; la maggior parte delle richieste sono contro le grandi società. Infatti viene richiesta generalmente una lettera di autorizzazione all'uso che generalmente viene rilasciata senza grandi problemi.

#TorreEiffel #copyright #francia

  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

RSS Feed
logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.