Quanto dura una SD (Secure digital) ?


Probabilmente non è una domanda che in molti si sono posti, ma dovrebbe essere invece una cosa da sapere per non trovarsi sul più bello senza poter utilizzare la propria SD.


Si pensa, ed in parte giustamente, che il sistema di archiviazione solida come le NAND memory siano più sicure di quello dei classici HDD, ma in realtà esiste un problema che in molti sottovalutano, le SD hanno un ciclo di vita determinato.


Non parlo di quanto tempo una SD sia in grado di mantenere una informazione registrata, ma di quante volte sia possibile registrare informazioni al suo interno.

Che cosa significa questo? Che l'utilizzo massivo di una singola scheda di memoria la porterà all'esaurimento della sua capacità di scrittura.

Personalmente è successo di rado che una SD smettesse di funzionare, e ho sempre dato la colpa ad una ipotetica quanto fantomatica "smagnetizzazione" oppure alla caduta ripetuta da svariate altezze.


Nulla di meno vero, molto probabilmente ho semplicemente esaurito il ciclo di vita della SD che utilizzavo in quel momento, senza saperlo.


Le SD sono composte da singole celle di memoria ed hanno una durata limitata di cicli di scrittura, e questa è la brutta notizia, quella rassicurante è che in realtà hanno migliaia di cicli a disposizione e per un utilizzo "normale" anche in fotografia non c'è nessuna necessita di preoccuparsi più del dovuto. Inoltre sono progettate per mappare automaticamente e in trasparenze le celle che si guastano o che abbiano raggiunto il limite predefinito.


I produttori garantiscono un limitato unirei di cicli di scrittura e cancellazione, un ciclo è composto da una sequenza di scrittura su una cella, cancellazione e riscrittura della stessa. Il numero varia a seconda della tecnologia utilizzata e si passa da 1.000 cilci delle SD TLC fino ad oltre 100.000 cicli per le SD SLC.


Uno dei suggerimenti più importanti è di non fare la "deframmentazione" o la "formattazione" della SD, perché consuma cicli di scrittura e cancellazione e accorcia la sua vita in modo notevole. Inoltre è meglio utilizzare una formattazione in FAT32 a discapito della NTFS che riscriverà più spesso sulla SD.


In pratica il consiglio è quello di alternare le schede SD che utilizzate e di formattarle il meno possibile, eventualmente di cancellarne semplicemente il contenuto da PC.







  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

RSS Feed
logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.