I migliori Monitor per Fotoritocco e Foto Editing.


AGGIORNATO A OTTOBRE 2019

La scelta del monitor per la gestione delle proprie fotografie è sicuramente essenziale e va ponderata nel migliore dei modi poiché influenzerà la resa finale dei lavori. Riprodurre le fotografie nel modo più fedele possibile alla realtà è fondamentale e la scelta del monitor non può che essere basilare. Vanno considerate tutte le caratteristiche nella scelta, dal tipo di display alla luminosità, dal colore, alla tonalità, ai vari tipi di tecnologie del display. La tecnologia LED è migliore, per via della retroilluminazione che oltre ad avere una resa migliore, ha anche un minor consumo energetico.

Partiamo dalla Risoluzione del display che sicuramente non dovrebbe essere al di sotto dei 1920x1200, consigliati i nuovi 4k che permettono una resa sicuramente migliore.

Altro aspetto è la dimensione del monitor, cioè i pollici, dovrebbero oscillare tra i 22” e i 27” per una buona gestione delle immagini. Ovviamente maggiore è la dimensione, migliore sarà la rappresentazione. Bisogna inoltre non sottovalutare la possibilità di rotazione dello schermo e la possibilità di regolazione in altezza, non sempre si scattano foto orizzontali e oggi tutti i sistemi prevedono la possibilità di gestire la rotazione dei comandi dei programmi (stile smartphone o tablet) e regolare nel migliore dei modi l’altezza del monitor aiuta ad avere una buona postura, soprattutto se si passa molto tempo davanti allo schermo.

Un altro aspetto fondamentale è la superficie del display: ne esistono diversi tipi che permettono dai 135° ai 179° di angolo di visione, in verticale e orizzontale, e con una superficie di copertura opaca oppure lucida/specchiata.

Ovviamente maggiore sono gli angoli di visione verticale ed orizzontale e migliore sarà la riproduzione dei colori.

Per la scelta della superficie del display il consiglio è di orientarsi su quelli opachi, che riportano una maggiore fedeltà delle cromature più vicine ad una stampa, mentre quelli con superficie lucide sono orientati prevalentemente all’intrattenimento.

Passiamo ora a vedere una breve classifica di quello che possono essere degli ottimi schermi sia per fotografi professionisti che per amatori:

Il primo è il BenQ SW270C, da 27” da 2K:

BenQ ha lanciato il nuovo monitor per i fotografi, SW270C, l’ultimo nato della serie di display professionali BenQ SW PhotoVue.

A detta del produttore, SW270C garantisce “colori brillanti e precisi” coprendo il 99% della gamma cromatica Adobe RGB, il formato HDR10 e il 97% degli standard DCI-P3 / Display-P3.

Utilizza la connettività USB-C per video, audio, dati e supporto alimentazione e l’Uniformity Technology che permette di estendere la precisione cromatica a tutta la superficie dello schermo.

Viene descritto come perfetto per i fotografi che cercano risultati professionali con un investimento contenuto.

  • Supporto 99% dello spazio colore Adobe RGB e compatibilità HDR10

  • LUT 3D a 16 bit con pannello a 10 bit per sfumature di colore uniformi

  • Calibrazione hardware

  • Palpebra antiriflesso (per il controllo ottimale delle condizioni di luce ambientale e dell’abbagliamento)

  • Modalità Gamut Duo per confronto del colore side by side

  • Hotkey puck di ultima generazione (per impostazione modalità e caratteristiche preferite in modo rapido)

La copertura del 99% dello spazio colore Adobe RGB, del 100% dell’sRGB / Rec.709 e del 97% del DCI-P3 / Display P3 porta a una rappresentazione dei colori più realistica e adeguata alla fotografia professionale.

La tecnologia HDR10 offre ai fotografi la possibilità di visualizzare in anteprima l’effetto HDR dei contenuti video, garantendo il risultato desiderato per la realizzazione finale.

La tabella di consultazione (LUT) 3D a 16 bit e il Delta E≤2 preciso degli spazi colore Adobe RGB ed sRGB rendono la visualizzazione il più fedele possibile all’immagine originale riproducendone i colori con la massima accuratezza.

SW270C supporta il contenuto di film 24P / 25P, da visualizzare a cadenza nativa, senza pulldown, che può distorcere la riproduzione del video sorgente.

La risoluzione massima è di 2560×1440 pixel; il pannello con tecnologia di retroilluminazione LED, la luminosità 300, il Contrasto nativo (tipico) di 1000:1, angolo di visione: 178/178, il tempo di risposta 5ms.

qui le offerte su Amazon :


Il secondo è BenQ PD3200U :

Tra i monitor di ultima generazione prodotti da BenQ, il PD3200U è un prodotto che spicca per qualità e prezzo. Con 32 pollici a disposizione ed una risoluzione 4K da 3840 x 2160, lo spazio di lavoro permette di operare su immagini ad alta risoluzione ed è pensato per l'utilizzo con diverse sorgenti PC, grazie alla porta KVM keyboard video mouse che permette di passare da un computer all'altro senza cambiare il mouse e la tastiera. Vanta tecnologia IPS, che permette luminosità uniforme, ottima riproduzione colore e angolo di visione fino a 178 gradi. Con un tempo di risposta di 4ms questo è un monitor da gaming, oltre che per video editing e fotografia. Il contrasto è da 1000:1, il display copre il 100% dello spazio colore sRGB ed offre una quantità di 1,07 miliardi di colori. Oltre alle connessioni generalmente offerte dai monitor di questa categoria, come HDMI, USB, DisplayPort e audio in/out, questo monitor presenta anche uno slot per schede di memoria SD, particolare molto utile per fotografi e video maker.

qui le offerte su Amazon :


Il terzo è l’Eizo Ecoview EV24 55 :

L’Eizo Ecoview è un monitor antiriflesso con un’immensa resa cromatica.

Atro punto di forza è lo spessore della cornice ridottissimo che ne permette l’affiancamento dei monitor ottimale.

Altra nota interessante è il sensore di presenza che individua quanto siamo davanti allo schermo e permette un ulteriore risparmio energetico quando non siamo più davanti allo schermo spegnendo il display. Ha una risoluzione di 16:10 ,quindi più adatto ad un utilizzo professionale che a quello multimediale. Il suo punto di forza è il bassissimo consumo energetico. I tempi di risposta sono buoni. Ha una ottima luminosità di 300 c/m². Possiede un ingresso HDMI, uno DVI, uno VGA e una display port.

qui le offerte su Amazon :


Un altro Eizo è il CG318-4K Black

Il monitor a 31 pollici CG318-4K con la sua risoluzione 4K-DCI si rivolge al settore cine-televisivo e dell’intrattenimento. Con pannello IPS Wide Gamut e funzione di autocalibrazione, DisplayPort / HDMI Inputs, risoluzione a 4096 x 2160 , 1,500:1 di Contrasto Ratio, 350 cd/m² Brightness, 178°/178° angolo di visuale, 9 ms tempo di risposta, 1.07 milioni Colors, 3 Porte USB hub. Anche se il prezzo è abbastanza proibitivo.


Quarto ma non meno prestante è l'HP Z24S:

  • Risoluzione: 3840 x 2160 a 60 Hz

  • Inclinazione: da -5 a +20°; rotazione: ± 45°; rotazione pivot: 90°

  • Connettore d’ingresso: 1 MHL 2.0/HDMI 1.4 (con supporto HDCP); 1 HDMI 1.4 (con supporto HDCP); 1 DisplayPort 1.2 (con supporto HDCP); 1 Mini-DisplayPort

  • 4 USB 3.0 (due laterali e due posteriori); 1 uscita audio

  • Software HP Display Assistant

Ha un eccellente risoluzione a 4K ,una luminosità di 300 cd/m² con una tecnologia IPS 8 ms GTG. Il contrasto è impressionante: 5.000.000:1 dinamico che lo rende un ottimo schermo. Ma la cosa che lo contraddistingue è la possibilità di collegare direttamente il proprio smartphone al monitor.

BenQ SW271

La particolarità di questo monitore è la possibilità di modificare facilmente le impostazioni come la Modalità bianco e nero innovativa, visualizza le foto con effetto pellicola in bianco e nero. Ha tre diversi impostazioni di bianco e nero per vedere in anteprima le vostre foto prima di apportare modifiche nel vostro programma di photo editing. Poi la GamutDuo, questa modalità permette di visualizzare il contenuto contemporaneamente in due spazi colore diversi, come Adobe RGB e sRGB. Inoltre integra un software che insieme ad un calibratore permette di regolare e mantenere i colori riprodotti sul monitor al loro stato ottimale.

  • 99% dello spazio colore Adobe RGB con tecnologia IPS: riproduzione accurata dei colori con angolo di visione ampio

  • 27 pollici con risoluzione 4K UHD: nitidezza ottima nei piccoli dettagli

  • High Dynamic Range (HDR): riproduzione realistica dei colori sullo schermo

  • Calibrazione hardware tramite il software Palette Master Element: regola e mantiene i colori riprodotti sul monitor al loro stato ottimale

  • USB tipo-C: trasmette dati e segnale video in un solo cavo per una facile calibrazione hardware


#monitor #dispaly #schermo #hp #acer #asus #eizo

  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

RSS Feed
logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.