Come salvare e aprire file PSD e PSB nel minor tempo possibile


Ogni nuova fotocamera porta con se, oltre ad innumerevoli (a volte) novità, anche più megapixel, maggiore gamma dinamica e complessivamente molte più informazioni nei file.

Ma cosa comporta questo per il nostro flusso di lavoro?

Significa che mentre da un lato abbiamo molte più informazioni nei file, abbiamo anche dimensioni molto più grandi e difficili da gestire, soprattuto se il nostro hardware non è al top.

Quando lavori in Photoshop, non è raro che i file PSD si trasformino in file PSB (Photoshop Large File Format) e questo comporta un aumento smisurato del tempo necessario per aprire o salvare i file.

Qualcuno potrebbe dire che basterebbe aggiornare il disco rigido con un SSD. Ma un disco rigido più veloce offre prestazioni più veloci in Photoshop?

La risposta è si e no.

Ovvio che un SDD sia migliore di un normale HDD, e che questo influisca in generale sulle prestazioni di un PC. Pur avendo un computer abbastanza veloce con alcuni dei più recenti hardware, mi sono comunque trovato ad aspettare molto tempo che i miei file PSD e PSB si aprissero e salvassero in Photoshop. Le unità SSD hanno una velocità di lettura e scrittura molto più elevate rispetto ai tradizionali HDD. In teoria maggiore è la velocità di lettura e scrittura sul disco rigido, maggiore sarà la velocità di apertura e salvataggio dei file all'interno di Photoshop. Ha senso giusto?

Forse questo è valido per aprire o chiudere file e programmi in generale, ma su Photoshop la questione cambia, perché il problema è software e non hardware.

Il collo di bottiglia è proprio Adobe Photoshop stesso.

Infatti il problema sta tutto in una impostazione della gestione dei file di grandi dimensioni, e se vuoi vedere un significativo aumento delle prestazioni nelle capacità di Photoshop di aprire e salvare i file, devi andare sul menu delle preferenze e seleziona la scheda Gestione file. Nella parte inferiore di questa scheda c'è una casella di controllo che dice "Disabilita la compressione di file PSD e PSB".

Photoshop utilizza la "slow single CPU core operation" durante il salvataggio di file compressi come impostazione predefinita. L'aggiunta della compressione ai file PSD e PSB significa file di dimensioni inferiori, che a loro volta occupano meno spazio sul disco rigido. Tuttavia, il problema è che questo processo è molto lento e impiega troppo tempo ad elaborare tutte le informazioni. Quindi disabilitando tale compressione noterai un immediata differenza nella gestione dei file.

Disabilitare la compressione di file PSD e PSB aumenterà la tua velocità in modo significativo perché Photoshop salterà il processo di compressione. Ovviamente la quantità di aumento della velocità dipenderà anche dalla velocità del tuo disco rigido. In genere troverai velocità più elevate utilizzando le unità interne, in particolare SSD. La disabilitazione della compressione aumenta anche la velocità dei salvataggi automatici che Photoshop esegue in background.


L'unica controindicazione sono le dimensioni dei file, che aumentano in modo significativo.

Ciò significa che i file occuperanno molto più spazio sul disco rigido.

Il flusso di lavoro con la compressione disabilitata accelera significativamente mentre lavori attivamente sui file. Quando la compressione è disabilitata, vedrai un enorme aumento delle prestazioni all'apertura e al salvataggio dei file. Tieni presente che la quantità di aumento di velocità che vedi dipenderà anche dal disco rigido che stai utilizzando.

Se non si desidera accedere alle Preferenze di Photoshop ogni volta che si desidera attivare e disattivare questa funzione, è sufficiente assegnare una scorciatoia da tastiera per un accesso più rapido. Ti consigliamo di fare una scorciatoia per attivare la compressione e una per disabilitare la compressione. Adobe ha anche creato un plug-in che è possibile scaricare accedere da qui:

https://helpx.adobe.com/photoshop/kb/save-psd-psb-images-compression.html

Conclusione:

Disattivare la compressione risolverà moltissimi dei problemi relativi al salvataggio e l'apertura dei file PSD e PSB ancora aperti in lavorazione. Quello che dovrai fare è riattivare l'opzione di compressione una volta finito il lavoro per ridare il giusto contegno al file e recuperare spazio. Ovviamente maggiore è il tuo disco, maggiore sarà il vantaggio nel disabilitare la compressione.

#photoshop #pluginperPhotoshop

  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

RSS Feed
logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.