G-CNG5V1EEK1
 

Monitor quale scegliere tra 4K, 5K o addirittura 8K ?


monitor al microscopio


Chi lavora in post produzione le proprie fotografie sa che il monitor è essenziale per poter esaltare il proprio materiale, maggiore è la fedeltà nei colori e luminosità, e migliore sarà il prodotto finale.


Tralasciando il software utilizzato, ognuno ha le sue preferenze, il monitor è un compagno essenziale nelle ore di lavorazione, e ci permette di dar luce a tutte le nostre opere, forse sto esagerando un pochino :) ma, volutamente.


La tecnologia che avanza, abbassa i prezzi, e adesso un ottimo monitor 4K si può trovare tranquillamente sotto la soglia dei € 300,00 con una densità di pixel che si aggira di media sui 183.58 PPI su di un monitor 24 pollici.


Se pensiamo che l'occhio umano, in salute, con condizioni di contrasto normali e alla distanza minima di messa a fuoco, può distinguere tra i 250 e i 290 DPI, potremmo pensare che 180 DPI siano pochi. In realtà la risoluzione spaziale diminuisce drasticamente con l'aumentare della distanza e precipita in situazioni di scarso contrasto scendendo fino a 75 DPI già ad un metro di distanza.


Questo permette d comprendere quale risoluzione è più adatta al tipo di lavorazioni che dobbiamo svolgere. Uno schermo alta o ad altissima risoluzione permette lavorazioni più accurate, dettagliate e anche una visione dell'immagine più affascinante, che esalta il lavoro svolto. Ma basta lavorare ad una distanza di 75 cm dal monitor per perdere tutto il vantaggio offerto dagli schermi UHD.


Mentre la differenza tra un 4K o un 5K può sembrare minima, un 8K permette di avere una densità maggiore su superficie maggiori, quindi si può avere la stessa qualità di immagine di un 24 pollici 4K/5K su un 32 pollici 8K.


Personalmente credo che un 24 pollici a 4K sia più che ottimo per la maggior parte dei lavori, con una superficie sufficiente a soddisfare la maggior parte delle esigenze. Oltre il 4K le differenze si possono notare su contrasti e luminosità, ma "vantaggio/prezzo" al momento non giustifica la spesa.

0 commenti