G-CNG5V1EEK1
 

Ritratti perfetti con Perfectly Clear Workbench 3


Perfectly_Clear_Workbench_3

Personalmente non sono un Fan delle correzioni automatiche, soprattutto quelle che tendono a togliere elementi che contraddistinguono ognuno di noi. Un viso più ruvido di un altro rende unica quella persona, distinguendola da tutti gli altri. Ovviamente per necessità lavorative, o semplicemente per divertimento, a volte è necessario utilizzare dei tool che permettono di migliorare l'immagine complessiva, soprattuto nei ritratti.


Parliamo di Perfectly Clear Workbench 3, un ottimo plug-in per Photoshop che consente di creare miglioramenti mirati soprattutto nei ritratti che ora diventa anche stando alone.


La nuova versione è un importante aggiornamento alla tecnologia di elaborazione di base, che ne migliora notevolmente il riconoscimento facciale e non solo. L'interfaccia è migliorata nel complesso, semplificata nell'uso degli strumenti e soprattutto sulla qualità generale.


Quando si apre un immagine l'applicazione riconosce i volti presenti, l'autocorrezione si attiva in automatico ma, in modo non troppo invasivo, evitando quell'effetto bambola di ceramica, intervenendo i modo sottile e mirato.

Un esempio per capire la bontà del prodotto è lo strumento per la gestione delle ombre, dove viene esaltata la parte in nero senza perdere i dettagli.

Perfectly Clear Workbench 3 è comunque ottimo non solo per I ritratti, ma anche per i paesaggi, ottimi sono i miglioramenti su cielo e verde in generale ma, bisogna stare attenti ad non associare la correzione dei panorami con quella dei volti, altrimenti si pastrocchiano i volti.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti