• Rodolfo Felici

Flickr rincara la dose ed impone modifiche contrattuali unilaterali ai suoi utenti

Dopo il messaggio di ieri, di cui vi abbiamo già parlato in un precedente post che potete visualizzare qui, Flickr ha inviato un ulteriore email agli utenti Pro, ribadendo il contenuto della prima. Si ribadisce il fatto che gli utenti Pro dovranno pagare il doppio di quanto pagato finora a partire da Gennaio 2019, pena la cancellazione delle proprie foto fino al raggiungimento della quota limite di mille scatti. Il contratto sottoscritto con l'utente viene inoltre modificato in maniera unilaterale con l'aggiunta di tre clausole, che l'utente è obbligato ad accettare. Le clausole, che riportiamo in lingua originale, potrebbero essere considerate clausole capestro se valutate secondo i criteri della giurisprudenza italiana. In sostanza, i nuovi proprietari di Flickr si riservano il diritto di cancellare comunque le foto degli utenti a loro discrezione, anche dopo la stipula del contratto Pro, con o senza ragione. Flickr non sarà tenuto a comunicare le sue azioni o le ragioni di tale scelta all'utente, anche se "farà il possibile per contattarlo", e non sarà tenuto ad effettuare un tentativo di arbitrato. In sostanza, anche se deciderete di sottoscrivere una "nuova utenza Pro" non avrete alcuna garanzia da parte di Flickr che le vostre foto saranno conservate sui loro server nell'anno in corso. Se le cose andassero male per la nuova gestione, questa potrebbe decidere di chiudere tutto e lasciare gli utenti con il cerino in mano declinano ogni responsabilità, senza restituire neppure un euro. Il sito di Flickr è risultato è risultato offline per buona parte della giornata di ieri, almeno in Italia. Per alcune ore ha mostrato l'immagine del "bad Panda" che annuncia agli utenti i messaggi di errore. Non si conoscono al momento le ragioni del malfunzionamento.

Di seguito riportiamo le nuove clausole contrattuali: In the “User Content” section, the following has been added: “From time to time, SmugMug may limit the amount of User Content, including your photographs, stored via the Site. SmugMug has the right, at any time, to remove your User Content stored on the Site in excess of such limits. Furthermore, if SmugMug were to terminate an account on the Site for any reason, all User Content associated with such account would be removed. While SmugMug will use reasonable efforts to notify you of such removal, whether by notice in the account or by email to the email you have specified in your account, it is your responsibility to download any User Content which you wish to save and make backup copies of all User Content to prevent the loss thereof.” In the “Your Account” section, most of the following is new: “SmugMug reserves the right to terminate your account and/or refuse access to the Services to anyone at any time, with or without cause, at its sole discretion. If SmugMug terminates your account due to inactivity, SmugMug will use reasonable efforts to notify you of such termination in advance by posting such notice in your account and emailing such notice to the email address you have specified in your account.” In the “Agreement to Arbitrate” section, the following has been added: “Notwithstanding the foregoing, you and SmugMug are NOT required to arbitrate any dispute in which either party seeks equitable or other relief for (1) the alleged unlawful use of copyrights, trademarks, trade names, logos, trade secrets, or patents or (2) allegedly criminal conduct under laws of the United States or any state thereof, including, but not limited to, criminal laws addressing pornography, exploitation, obscenity, or hate speech.”

  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.