Il presidente della Canon, Fujio Mitarai prevede una recessione nelle vendite delle fotocamere digit


Mentre la tecnologia delle fotocamere continua a evolversi a velocità vertiginosa, la domanda di fotocamere non sta tenendo il passo e il presidente di Canon sembra pensare che il futuro sia piuttosto cupo.

Il presidente della Canon, Fujio Mitarai, ne ha parlato in un'intervista su Nikkei.com , in cui ha fatto notare come i volumi di vendita delle fotocamere Consumer Canon siano diminuiti costantemente negli ultimi anni, e come le unità mirrorless stiano prendendo il posto delle reflex digitali, in quanto a numero di prodotti venduti.

Ha previsto che il mercato continuerà a diminuire dal suo attuale livello di circa 10 milioni di unità annue ed un valore di riferimento compreso tra 5 e 6 milioni di dollari nei prossimi due anni.

Per questo Canon concentrerà molti dei suoi sforzi verso il mercato professionali ed industriale.

Non è una notizia particolarmente sorprendente se si considera quanto siano avanzati gli smartphone, quanto abbiano preso il sopravvento, e di quel che rappresentano pel una ampia fascia di consumatori. Tuttavia, una volta che il mercato avrà toccato il fondo, sarà interessante vedere chi sarà rimasto e in che modo le aziende si adatteranno a volumi di vendita ridimensionati.

Fortunatamente per i fotografi, nonostante tutto, le case produttrici stanno ancora portando avanti lo sviluppo e si prospettano belle novità!

Non ci resta che aspettare e vedere cosa succederà!

#Canon #mirrorless #FujioMitarai

  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

RSS Feed
logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.