Come ringiovanire il vostro Mac in pochi passi senza spendere una fortuna!


Faccio subito una premessa, chi possiede un Mac è molto avvantaggiato, perché ha la possibilità di gestire le cose in modo molto più semplice rispetto ad un utente Windows.

Tutti coloro che hanno un pc che ha poco più di 5 anni monterà quasi certamente un Hard Disk classico, cioè con testine e che girano tra i 5.400RPM e i 7.200RPM! Beh rispetto ad un più moderno SSD sembrano preistoria, calcolando che una volta fatto il travaso del sistema da un normale HDD ad un SSD i tempi solo di avvio della macchina possono passare dai circa 1,5 minuti di attesa ( nei casi meno disperati ) utilizzando un HDD a meno di 10 secondi con SSD!

E già, qualcosa di quasi sconvolgente per chi utilizza un pc meno recente, pensare di avviarlo in meno di 10 secondi! eppure basta semplicemente sostituire l'Hard Disk con un più moderno ed efficiente SSD.

Beh ma quindi dove si nasconde la "sola"? Si perché le unità SSD hanno costi elevati se confrontati con gli HDD classici, ma noi li utilizzeremo solo per l'avvio della macchina e dei programmi cosicché ringiovaniremo tutto il sistema lasciando capienza e dati al loro posto!

Bene per chi utilizza un Mac la questione è abbastanza semplice in realtà, non essendoci problemi di licenze varie in quanto fornite direttamente con l'hardware ed essendo particolarmente semplice l'installazione del sistema operativo si più utilizzare un SSD anche esterno collegandolo ad una porta USB3.

Per i possessori di windows si complica un po la questione per via delle licenze, ma se avete una licenza originale non avrete nessun problema! Ma questo lo vedremo in una prossima guida.

Velocizzare il Mac con un SSD

Allora se avete un vecchio mac ( basato su intel almeno ) con HDD originale potete installare velocemente un SSD con montato su l'ultimo sistema operativo scaricato proprio da APP STORE ! Questo darà una spinta notevolissima all'avvio del vostro mac. Adesso vediamo come fare:

Prima di tutto occorre comprare un SDD e non ci servirà nulla di estremamente capiente perché ci servirà esclusivamente per programmi e SO quindi un disco da 250gb dovrebbe bastare sicuramente:


ed un case esterno dove allocare il vostro nuovo SSD se non avete la possibilità di installarlo dentro il vostro mac (gli iMac sono un po rognosi da aprire, mentre per un Mac Pro prima del 2012 la questione è completamente diversa)

Selezionare il tuo SDD, cliccare su "inizializza ", dai il nome che preferisci al tuo nuovo disco, e nel formato di avvio nel menu a tendina scegli "Mac OS esteso (journaled)", e poi clicca su "Inizializza". Ecco il disco è pronto a ricevere il suo nuovo sistema operativo.

Ora andate su APP STORE e cercate il nuovo sistema operativo di casa Apple, che in questo momento è macOS Mojave, scaricate il software. Alla fine vi si aprirà la schermata di avvio dell'installazione e dopo le varie selezioni guidate alla scelta del disco cliccate si "mostra tutti i dischi" e selezionate il vostro nuovo SSD, quindi procedete con l'installazione.

Finito il processo di installazione e riavviato il mac andate su preferenze di sistema e cliccate su "Disco di Avvio" e scegliere il nuovo disco che avete appena configurato!

Finito! Adesso avete un disco di avvio pronto per poterlo utilizzare come primario e dove appoggiare tutte le vostre app preferite! Una nuova vita aspetta adesso i vostri Mac!

Nella prossima guida faremo velocizzare un PC Windows con un SSD, una procedura un pò

più complessa ma alla portata di tutti!

#guida #apple #ssd

  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

RSS Feed
logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.