Tra la guerra tra gli USA e Huawei, viene presentato l'Honor 20 PRO


Mentre è in atto una guerra commerciale tra la casa madre Huawei e gli Stati Uniti d'America, Honor ha presentato il suo nuovo smartphone di punta, il primo smartphone con una fotocamera ad apertura F1.4. Ma non è l'unica novità, il nuovo modello è inoltre dotato di una fotocamera macro da 2MP dedicata che è stata ottimizzata per l'acquisizione di immagini a una distanza di soli 4 cm e utilizza un'apertura F2.2.

La fotocamera principale è dotata di un sensore Quad-Bayer Sony IMX586 da 1/2" con 48 megapixel che produce un'immagine da 12 MP con l'obiettivo stabilizzato.

Il teleobiettivo ha una lunghezza focale equivalente di circa 80 mm e un'apertura F2,4. Inoltre viene fornito con l'OIS ed Infine, c'è una quarta fotocamera ultra grandangolare da 16 megapixel con campo visivo di 117 gradi e apertura F2.2.

Inoltre è presente la modalità Super Night AIS che cattura diversi fotogrammi in rapida successione, scarta quelli sfocati o altrimenti inutilizzabili, e unisce il resto in un'immagine di alta qualità, poi la modalità Ultra Clarity AI 48MP utilizza metodi simili ma per sovraesposizioni.

La fotocamera frontale da 32 MP e si trova all'interno di piccolo foro nel display da 6,26, lo smartphone è alimentato dallo stesso chipset Kirin 980 del Huawei P30 Pro e viene fornito con 8 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione. La batteria da 4.000 mAh può essere caricata da 0 al 50% in 30 minuti.

L'Honor 20 Pro sarà presto disponibile a circa 600€ in Europa.

#smartphone #honor

  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

RSS Feed
logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.