GuruShots, cosa succede quando si diventa Guru ?

Aggiornato il: 31 ott 2019


Curioso di capire di cosa si trattasse, mi sono iscritto a GuruShots circa sette mesi fa ed ho cominciato a partecipare ai vari Challenges. Inizialmente l'ho anche un po criticato, non ero molto convinto di questo gioco e del suo approccio alla fotografia, invece adesso...


Ho cominciato a giocarci anche per i premi. Si, son previsti dei premi, alcuni riutilizzabili solo dentro al gioco, altri spaziano da gift Amazon a fotocamere digitali nuove.


Ma poi ho cominciato a giocare con l'obiettivo di arrivare ad essere Guru, cioè il massimo livello raggiungibile. Ogni volta che appariva un nuovo contest a tema, soprattutto se era a premi, cercavo tra le fotografie già fatte qualcosa che potesse essere inerente alla tematica.


Devo dire che sono salito rapidamente di livello, con mia piacevole sorpresa, nonostante ci siano dei partecipanti veramente bravi. Il livello dei partecipanti è estremamente vario, si va dalla foto sfocata, con i pixel grossi come arance, alla foto patinata da copertina, fino a foto che non sfigurerebbero in concorsi internazionali.


Onestamente non mi ritengo un buon fotografo, ho sicuramente delle lacune - qualcuna importate sicuramente - ed il livello dei partecipanti è notevole. Ma inizialmente ho sottovalutato uno degli aspetti fondamentali. Il gioco si sviluppa su molteplici piattaforme, dal desktop, agli smartphone fino ai tablet. Questo vuol dire che le fotografie non vengono visualizzate a piena risoluzione, e perciò molti difetti non si notano. Inoltre la mole di fotografie per ogni challenge è enorme, i giocatori distribuiti nel globo e le votazioni superano ogni volta le centinaia di migliaia di voti velocemente. Queste cose fanno si che la fotografia che si è pubbilcata nel challenge può subire delle oscillazioni di voto notevoli, che possono variare in base all'orario in cui si pubblica - la maggior parte dei giocatori è oltreoceano - e in base alla qualità. E' importante persino per l'orientamento: son più gettonate le foto verticali rispetto a quelle orizzontali, visto che la maggior parte degli utenti le visualizzerà da smartphone.


Arrivare al livello prima di Guru non è troppo complicato, o meglio è fattibile in un tempo relativamente breve. Per diventare Guru mi ci è voluto più tempo che per tutti gli altri livelli di gioco messi insieme, ma alla fine ci sono riuscito, evviva! Gioco finito.


E invece no!

Dal 23 ottobre - io sono diventato Guru il 25 - il gioco è stato ampliato. Un poò come nelle arti marziali, dove ci sono vari livelli di Dan. Una volta diventato Guru, vi aspettano i livelli successivi.


Sinceramente più ci gioco e più ho voglia di fotografare, è uno stimolo continuo. E' come se qualcuno ti commissionasse un lavoro, un obiettivo da raggiungere, e la componente della sfida fa il resto. Ovviamente ci sono degli bonus che si possono acquistare o guadagnare, ma il più delle volte la foto più efficace è anche quella che viene premiata.


Vi consiglio di giocarci, anche perché oltre ad essere stimolante vi fa rendere conto del livello generale di chi è appassionato di fotografia.

  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

RSS Feed
logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.