Disk Drill 4 - Il recupero di immagini Raw, file video da unità danneggiate ora è più semplice


La versione macOS del software di ripristino del disco Disk Drill ha ricevuto un importante aggiornamento arrivando alla versione 4.0 che aggiunge, tra le altre funzionalità, una capacità notevolmente migliorata di recuperare i formati di immagine RAW da unità e schede di memoria danneggiate.

Disk Drill per macOS 4.0 può recuperare di più di 400 diversi tipi di file da unità con file system FAT32, NTFS, HFS + e APFS. Nello specifico, dovrebbe essere stata notevolmente migliorata la capacità di recuperare formati di immagini e video Raw, inclusi 3FR (Hasselblad), ARW (Sony), CR2 e CR3 (Canon), DNG (più dispositivi mobili e fotocamere), GPR (GoPRO), HEIC (Apple), RLE (video QuickTime), CVID (Cinepak), H263 e H264, MP4V, BRAW (Blackmagic RAW), CinemaDNG, Canon CRM, più formati basati su MOV e molti altri.

La percentuale di successo ricostruzione dei file di foto e video Raw è aumentata rispettivamente al 99% e al 96%, rispetto alle rispettive percentuali di successo del 68% e del 51% con Disk Drill 3.8, secondo i produttori. L'altra novità è la possibilità sfogliare i file recuperati in tempo reale mentre vengono ricostruiti, invece di dover attendere la scansione dell'intero disco, e un'opzione sicura di "distruzione dei dati" per garantire che nessun dato possa essere recuperato dalle unità che stai cercando di formattare. Puoi scaricare Disk Drill 4 gratuitamente per provare le funzionalità di base e familiarizzare con tutti i metodi di ripristino.


Buon ripristino!


  • Facebook - Black Circle

Facebook

  • Twitter - Black Circle

Twitter

  • Instagram - Black Circle

Instagram

Invia un suggerimento

logo fotografiamo.png

il blog per chi ama la fotografia b

© 2019 by FotografiAmo.net. Proudly created by studioevidence www.fotografiamo.net

Fotografiamo.net non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede.